Criptovalute

Indice dei contenuti

NamePrice
Relevant (REL)
€0.65
Habitat (HBT)
€0.005476
Protector Roge (PROGE)
€0.000000
SYBC Coin (SYBC)
€0.022963
DYOR (DYOR)
€0.000018
TICOEX Token (TICO)
€0.001213
Bitcoin (BTC)
€17,963.38
Ethereum (ETH)
€1,205.39
Tether (USDT)
€0.89
BNB (BNB)
€261.22

 

Le 10 Criptovalute più famose

Bitcoin

Bitcoin - moneta digitale

Il Bitcoin è una moneta digitale creata nel gennaio 2009 in seguito al crollo del mercato immobiliare. Segue le idee esposte in un whitepaper dal misterioso e pseudonimo Satoshi Nakamoto e rappresenta il riferimento principale del mercato delle criptovalute.

L’identità della persona o delle persone che hanno creato la tecnologia è ancora un mistero. Bitcoin offre la promessa di commissioni di transazione più basse rispetto ai tradizionali meccanismi di pagamento online ed è gestito da un’autorità decentralizzata, a differenza delle valute emesse dal governo.

Non ci sono bitcoin fisici, ma solo saldi tenuti su un libro mastro pubblico a cui tutti hanno accesso in modo trasparente, che – insieme a tutte le transazioni Bitcoin – è verificato da un’enorme quantità di potenza di calcolo.

I Bitcoin non sono emessi o sostenuti da banche o governi, né i singoli bitcoin hanno valore come merce. Nonostante non abbia corso legale, i Bitcoin sono molto popolari e hanno innescato il lancio di centinaia di altre valute virtuali denominate collettivamente Altcoins.

 

Ethereum

Ethereum - cryptovaluta

Lanciato nel 2015, Ethereum è una piattaforma software open-source, basata su una block-chain decentralizzata e decentralizzata, utilizzata per la propria criptovaluta, l’etere.

Permette la costruzione e l’esecuzione di SmartContracts e Distributed Applications (ĐApp) senza tempi di inattività, frodi, controllo o interferenze da parte di terzi.

Ethereum non è solo una piattaforma ma anche un linguaggio di programmazione (Turing completo) che gira su una catena di blocchi, aiutando gli sviluppatori a costruire e pubblicare applicazioni distribuite.

 

Tether

Tether criptomoneta

Tether è una criptovaluta a catena di blocco le cui monete criptogenetiche in circolazione sono supportate da una quantità equivalente di valute tradizionali fiat, come:

  • dollaro,
  • euro,
  • yen giapponese,

che sono detenute in un conto bancario designato. I gettoni Tether, i gettoni nativi della rete Tether, commerciano sotto il simbolo USDT. 

 

Ripple

 

Bitcoin cash

Bitcoin cash - CryptovalutaBitcoin cash è una criptovaluta creata nell’agosto 2017, da una suddivisione del Bitcoin. Bitcoin Cash aumenta la dimensione dei blocchi, permettendo di elaborare un maggior numero di transazioni.

La criptovaluta ha subito un altro “fork” nel novembre 2018 e si è divisa in Bitcoin Cash ABC e Bitcoin Cash SV (Satoshi Vision).

Bitcoin Cash è denominato Bitcoin Cash perché utilizza il client Bitcoin Cash originale.

 

Chainlink

Chainlink - criptovaluta digitale

Lanciato dalla società fintech SmartContract di San Francisco nel giugno 2017, Chainlink è descritto dai suoi sviluppatori come un blockchain middleware che intende collegare i contratti intelligenti attraverso le catene di blocchi.

Il tutto avviene consentendo ai contratti intelligenti di accedere a risorse chiave off-chain come i feed di dati, le API web e i tradizionali pagamenti su conti bancari.

 

Binance Coin

Binance Coin - Criptovaluta

Binance Coin è ila criptomoneta emessa dall’Exchange Binance e commerciata con il simbolo BNB.

La moneta Binance funziona sulla catena di blocco dell’Etereum con lo standard ERC 20, e ha un limite rigoroso di massimo 200 milioni di gettoni BNB.

 

Polkadot

Polkadot Network - criptovalute famose

Polkadot è un protocollo blockchain di nuova generazione che collega più catene di blocco specializzate in un’unica rete unificata.

Progettato come parte di una visione ampia per un web che restituisce il controllo agli individui sui monopoli di Internet, Polkadot si basa sulla promessa rivoluzionaria delle precedenti reti blockchain, offrendo al contempo diversi vantaggi esclusivi.

Litecoin

Litecoin - criptovaluta

Lanciata nel 2011, Litecoin è una tra le più utilizzate criptovalute alternative basate sul modello di Bitcoin.

Litecoin è stato creato da un laureato del MIT ed ex ingegnere di Google di nome Charlie Lee. Litecoin si basa su una rete di pagamento globale open source che non è controllata da alcuna autorità centrale.

Litecoin si differenzia da Bitcoin per aspetti come la velocità di generazione dei blocchi più veloce e l’uso di scrypt come schema di prova del lavoro.

 

Cardano

cardano blockchain - criptovalute

Il Cardano è la prima peer-reviewed blockchain. La fondazione no-profit responsabile di Cardano ha riunito una rete di accademici e scienziati di varie università, tra cui l’Università di Edimburgo e il Tokyo Institute of Technology, per rivedere i suoi protocolli prima del loro rilascio.

Si tratta di una piattaforma di criptovaluta e di contratti intelligenti di terza generazione che punta a migliorare i problemi di scalabilità del bitcoin, una moneta di prima generazione, e dell’ethereum, che appartiene alla seconda generazione.

 

Come guadagnare con le criptovalute

Molti utenti alle prime armi con il mondo delle crypto si chiedono come sia possibile guadagnare qualcosa con una moneta virtuale che non si toccherà mai con mano e che, di fatto, non è garantita da nessuno Stato o da nessuna banca.

Di base, la cripto moneta nasce come moneta di scambio o come “ricompensa” per le risorse hardware riservate alla generazione di nuovi blocchi all’interno di una blockchain. Nel corso degli anni, però, la diffusione è stata tale che le monete virtuali sono diventate a tutti gli effetti dei beni su cui è possibile investire e fare trading, esattamente come l’oro o qualsiasi altro “materiale vero”.

Guadagnare con le criptovalute è quindi possibile in tre modi diversi:

  1. Trading: con questo metodo si investe denaro sulle oscillazioni del valore di una criptovaluta, esattamente come accade per qualsiasi titolo quotato in Borsa. Così facendo è possibile ottenere un buon guadagno grazie alle criptovalute ad alta volatilità (come Bitcoin) anche senza avere una singola moneta elettronica “in tasca”, piazzando l’investimento giusto e chiudendo il trading al momento opportuno. Per questa modalità è necessaria una buona dose d’esperienza in trading e in titoli in Borsa, ma non solo: è bene conoscere a fondo i vari tipi di criptovalute e avere a disposizione anche una certa disponibilità di tempo da impiegare per aggiornarsi sulle criptovalute, seguendo quotidianamente le news e osservandone l’andamento in tempo reale.
  2. Mining: sfruttando questo metodo si prestano le proprie risorse hardware per certificare i singoli blocchi della blockchain, ricevendo in cambio delle criptovalute o delle frazioni di criptovaluta. Agli esordi (ossia quando il Bitcoin non valeva ancora nulla), questo era l’unico metodo per guadagnare criptovaluta, ma la crescita esponenziale delle blockchain e della capacità di calcolo richiesta per certificare nuovi blocchi è salita al punto che è necessaria l’energia elettrica prodotta dalla Svizzera per generare un singolo Bitcoin. Ovviamente con altri tipi di criptovalute meno famose di Bitcoin si può ancora minare con discreto successo, ma sono comunque richiesti dei computer molto potenti e delle schede video di ultima generazione.
  3. Acquisto/vendita: è possibile anche comprare le criptovalute già in circolazione e conservarle in un portafoglio virtuale (eWallet), in attesa di un salto di valutazione tale da far ottenere un guadagno. Si tratta del metodo più semplice e sicuro per fare soldi con le criptovalute, ma è pur sempre necessario essere molto bravi a capire quale cripto moneta aumenterà il valore in maniera così netta da poterci guadagnare.

Contatti

Per qualsiasi informazione potete scriverci attraverso la pagina contatti o tramite il seguente form: