Lettori di Quotazione Sterlina Oro in questo post cercheremo di rispondere ad un quesito che spesso appare sul web relativamente al mercato dell’oro. Curiosando online abbiamo notato che spesso appare la domanda: Quanto oro possiede la Banca d’Italia ?

Sede Banca Italia a Roma

Di seguito cercheremo quindi di offrirvi utili informazioni in merito alle unità di oro di proprietà della Banca d’Italia oltre che sui luoghi presso cui tali quantità di oro sono tenute.

Quanto oro possiede la Banca d’Italia

Dal sito ufficiale della Banca d’Italia si apprende che le riserve auree del nostro Paese ammontano a 2.452 tonnellate. Di esse circa 4,1 tonnellate sotto forma di moneta (si tratta di 871.713 pezzi di moneta il c.d. “oro monetato”) mentre le restanti tonnellate sono possedute in forma di lingotti.

La maggior parte dei lingotti è di tipo tradizionale a forma prismatica. Una particolarità è rappresentata dal fatto che diversi esemplari presentano la forma di parallelepipedo o mattone, di tipo americano, e di panetto di tipo inglese.

Il peso dei singoli lingotti va da un minimo di 4,2 a un massimo di 19,7 kg, con un peso medio di poco superiore ai 12,5 kg.

Il titolo medio dei lingotti, ossia la percentuale media di oro fino usata nella lega, è di 996,2 e in numerosi casi si ha un titolo di 999,99.

Mappa Sede Banca Italia

Presso la Sede della Banca d’Italia in Via Nazionale 91 sono custodite 1.100 tonnellate di oro di proprietà dell’Istituto, comprendenti anche la totalità dell’oro “monetato”, insieme a una quota (100 tonnellate) delle riserve conferite alla BCE.

 

Dove si trova l’oro della Banca d’Italia

Ovviamente la totalità dell’oro posseduto dalla Banca d’Italia, è suddiviso in più location presenti in diversi Paesi. La quota più rilevante è situata presso la sede di Roma, mentre la restate parte è così suddiviso:

DepositarioTonnellate%
Regno Unito141,25,76
Stati Uniti149,36,09
Svizzera1061,543,29
Italia1100,044,86
Totale2452,0100,00

 

La motivazione dietro la scelta strategica di dislocare all’estero poco più della metà dell’oro posseduto deriva da:

  • ragioni storiche legate ai luoghi in cui l’oro fu acquistato
  • diversificazione finalizzata alla minimizzazione dei rischi
  • importanza di tali piazze finanziarie per il mercato internazionale dell’oro

 

Conclusioni

Per qualsiasi informazione relativa all’articolo: “Quanto oro possiede la banca d’Italia” o per maggiori dettagli il nostro indirizzo email è il seguente: info@quotazionesterlinaoro.it

Alla prossima con le migliori news relative al mercato dell’oro.